Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COVID-19 (nuovo coronavirus). Misure restrittive all’ingresso in Kazakhstan e Kyrgyzstan.

Data:

24/02/2020


COVID-19 (nuovo coronavirus). Misure restrittive all’ingresso in Kazakhstan e Kyrgyzstan.

A) SITUAZIONE IN KAZAKHSTAN

B) SITUAZIONE IN KYRGYZSTAN

C) AGGIORNAMENTI SULLA SITUAZIONE IN ITALIA E NEL MONDO

 

A) SITUAZIONE IN KAZAKHSTAN (ultimo aggiornamento 20/04/2022)


1. A seguito del miglioramento della situazione epidemiologica, le autorità sanitarie kazake hanno disposto un rilassamento delle misure restrittive alla circolazione, all'esercizio delle attività economiche e allo svolgimento di eventi sociali pubblici e privati: eliminazione del “Green Pass” elettronico (cd. sistema “Ashyk”) e del distanziamento sociale in tutte le aree del Paese ad eccezione di quelle con un’elevata incidenza di casi (zone rosse); eliminazione dell’obbligo di mascherina all’aperto ovunque.
Si raccomanda comunque il rispetto delle comuni norme di profilassi anti-COVID in quanto in caso di contagio con sintomi gravi può risultare difficile reperire – specialmente fuori dai grandi centri urbani – strutture sanitarie in grado di offrire livelli di trattamento paragonabili a quelli italiani.

2. Le Autorità kazake emettono visti di tutte le categorie a favore dei cittadini italiani. A partire dal 1° gennaio 2022 il Kazakhstan ha altresì ripristinato il regime unilaterale di esenzione dai visti di ingresso per soggiorni di breve durata a favore dei cittadini di 54 Paesi, inclusa l’Italia. I cittadini italiani potranno entrare e soggiornare senza visto nel territorio kazako per non più di 30 giorni ad ogni ingresso, per un totale massimo di 90 giorni nell’arco di un periodo di 180 giorni.

A partire dall'11 aprile 2022, inoltre, non è più richiesta la preventiva autorizzazione all’ingresso da parte della Commissione interdipartimentale per la prevenzione della diffusione del COVID-19 (IDC/MVK). Attualmente i cittadini di tutte le nazionalità possono fare ingresso in Kazakhstan sia via terra che per via aerea senza l'autorizzazione della IDC/MVK.

Si suggerisce di tenere costantemente monitorati gli aggiornamenti pubblicati sul sito Viaggiare Sicuri della Farnesina.

3. Tutte le persone in ingresso nella Repubblica del Kazakhstan hanno l’obbligo di presentare al momento dell’attraversamento della frontiera un test PCR negativo (in lingua kazaka, russa o inglese) non più vecchio di 72 ore calcolate dal momento del prelievo del campione, indipendentemente dal possesso di eventuali certificati di vaccinazione. Sono esentati:

- i membri delle delegazioni governative della Repubblica del Kazakhstan;

- i membri degli equipaggi degli aeromobili;

- i minori fino a 5 anni (purché accompagnati da persona maggiorenne in possesso di test PCR negativo);

- i membri dell'equipaggio di treni o vascelli impiegati in attività di trasporto ferroviario, marittimo o fluviale.

4. Per maggiori informazioni sulle procedure e l'elenco della documentazione da presentare per le istanze di concessione o di rinnovo delle diverse tipologie di visto per l’ingresso nella Repubblica del Kazakhstan, è possibile consultare il sito ufficiale del governo kazako al seguente collegamento: https://egov.kz/cms/en/articles/for_foreigners/rk_visa_obtaining

 

 ------------------------------------------------------------------

B) SITUAZIONE IN KYRGYZSTAN (ultimo aggiornamento 23/03/2022)

Il governo kirghiso ha ripristinato a partire dal 28 agosto 2020 la possibilità per i cittadini di 31 paesi, tra cui l’Italia, di fare ingresso in Kyrgyzstan e di soggiornarvi fino ad un massimo di 60 giorni senza necessità di visto di ingresso. Soggiorni di più lunga durata sono previsti per i cittadini italiani muniti di permesso di lavoro o di residenza, per i familiari conviventi di cittadini kirghisi residenti nel Paese e per gli studenti regolarmente iscritti presso università kirghise.

Al momento della registrazione in aeroporto per la partenza da Paesi esteri (così come all’atto dell’attraversamento delle frontiere terrestri) i cittadini stranieri nonché gli apolidi devono presentare alla compagnia aerea (ovvero alle autorità di frontiera) un test molecolare PCR negativo effettuato non oltre le 72 ore precedenti l’ingresso nel Paese (calcolate a partire dal momento del prelievo del campione per le analisi).

Mentre l’obbligo si applica anche al personale delle missioni diplomatiche e consolari di Stati stranieri accreditate ed ai dipendenti di organizzazioni internazionali e delle loro rappresentanze situate nel territorio della Repubblica kirghisa, esso NON si applica:

- ai membri di delegazioni ufficiali di Stati stranieri e organizzazioni internazionali che arrivano su invito di un organismo statale autorizzato della Repubblica del Kirghizistan;

- ai bambini sotto i cinque anni;

- agli osservatori internazionali dei processi elettorali.

- ai soggetti in possesso di EU Digital Covid Certificate / “Certificato verde Europeo” (si raccomanda di disporre di copia cartacea del certificato stesso, in quanto le autorità di frontiera kirghise non sono sistematicamente equipaggiate con gli opportuni mezzi di lettura elettronica dei certificati) o in possesso di certificati vaccinali di altri Paesi riconosciuti dalle autorità sanitarie kirghise.

Qualora il test PCR venga a scadere per ragioni oggettive relative al volo (es. a causa di un ritardo dello stesso), i passeggeri dovranno effettuarlo all’arrivo nel Paese.

I visti della Repubblica del Kirghizistan sono rilasciati in formato elettronico attraverso il portale evisa.e-gov.kg se sussistono i requisiti previsti dalla Direttiva sulla procedura per il rilascio dei visti (testo in russo) approvata con Decreto del Governo della Repubblica kirghisa del 15 marzo 2017 n. 155.

Si riportano di seguito i contatti utili pubblicati dal Ministero degli Esteri della Repubblica kirghisa:
(+996) 312 66-30-70;
(+996) 703 42-88-65 (+WhatsApp);
Instagram: @visacenterkg;
Telegram: @ visacenterkg

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

C) SITUAZIONE IN ITALIA E NEL MONDO

 

Si invitano i connazionali a consultare i seguenti link per rimanere costantemente aggiornati sulla situazione del nuovo Covid-19:

- focus informativo predisposto in collaborazione con la Farnesina e diffuso dal servizio “Viaggiare Sicuri” al seguente link:

http://www.viaggiaresicuri.it/docum…/FOCUS%20CORONAVIRUS.pdf

 

- focus informativo per i cittadini italiani in rientro dall'estero e per i cittadini stranieri soggiornanti in Italia

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html

 

- Al seguente link si condividono  tutti i consigli per i viaggiatori:

http://www.salute.gov.it/…/dettaglioContenutiNuovoCoronavir…

 

Ulteriori informazioni, aggiornamenti e suggerimenti su diversi aspetti legati all'emergenza sanitaria COVİD19 in Italia e nel resto del mondo possono essere reperiti consultando i seguenti siti web:

www.esteri.it

www.viaggiaresicuri.it  

www.salute.gov.it

www.iss.it 

www.protezionecivile.gov.it 

www.who.int 

 

- Per quanto riguarda le misure adottate dal governo kazako e da quello kirghiso nei confronti dei viaggiatori provenienti da Paesi che hanno registrato casi di Covid-19 (compresa l’Italia), si suggerisce inoltre di tenersi aggiornati costantemente sui mezzi di informazione locali e di consultare il sito dell’Ambasciata d’Italia e la pagina dedicata al Kazakhstan su “Viaggiare Sicuri”:
https://ambastana.esteri.it/…/covid-19-nuovo-coronavirus-mi…
http://www.viaggiaresicuri.it/country/KAZ

http://www.viaggiaresicuri.it/country/KGZ

 


591