Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Settimana della Cucina Italiana in Kazakhstan: turismo e design, 15-16 novembre 2023

VIII Settimana della Cucina in Kazakhstan

A tavola con la cucina italiana: il benessere con gusto”. Questo il titolo della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo 2023, nell’ambito della quale l’Ambasciata d’Italia in Kazakistan ha organizzato vari momenti conviviali e promozionali, in collaborazione con GoodProject, una piattaforma di dieci ristoranti fra i più quotati del Paese e insieme alla chef stellata Chiara Pavan, che ha consentito di collegare le iniziative della Settimana al talento femminile, tema-chiave alla base di tutto il programma promozionale 2023 promosso dall’Ambasciata d’Italia.

Seguendo la linea sintetizzata dal Ministro Tajani, secondo il quale “i nostri prodotti di qualità sono uno strumento fondamentale per la crescita economica, per la promozione del nostro modello non solo alimentare ma anche culturale”, l’Ambasciata ha collegato le iniziative proposte a due vettori promozionali, turismo e design. Fra gli eventi, una cena intitolata Post the night! L’Italia vola, vola in Italia, centrata sul nesso cucina-cultura-turismo, triade vincente di un’Italia che piace sempre più in Asia centrale. L’Italia in Kazakistan, ma anche i kazaki in Italia. Blogger, influencer e giornalisti hanno postato centinaia di immagini, video, commenti dedicati alla serata e alla cucina italiana. In palio, per i due post con il maggior numero di like, due viaggi in Italia offerti dalla compagnia aerea Neos, a conoscere i patrimoni italiani dell’UNESCO e la cucina italiana candidata a patrimonio dell’UNESCO.

Cucina & design, invece, il nesso proposto per un altro evento conviviale, realizzato all’interno dello show room di Poliform, prestigiosa ditta italiana di mobili d’arredo, nel cuore della capitale kazaka. Per una sera, l’intero spazio espositivo diventa teatro di una promozione integrata del nostro Paese centrata sulla eccellenza degli ingredienti ma anche dei materiali che caratterizza, al tempo stesso, l’Italia culinaria e quella manifatturiera; sulla creatività, espressa nelle ricette di Chiara Pavan, preparate nella cucina dello show room, come nelle linee eleganti e sobrie dei mobili realizzati dai designer di Poliform; sul benessere, declinato nella duplice espressione di gusto, ma anche di stile e qualità assoluta.

 “Volevamo coinvolgere il pubblico kazako e fargli vivere una esperienza unica di gusto e benessere” – ha detto l’Ambasciatore Alberti. “Questo in fondo è il senso della Settimana della Cucina Italiana. Appassionare, coinvolgere, fidelizzare, posizionare. Ci siamo serviti di due driver potenti, turismo e design, che si sposano bene con la narrativa di qualità che caratterizza l’Italia nel mondo. Il Made in Italy non è solo un prodotto, ma un modo di essere, anzi di “ben-essere”, che genera valore differenziale per l’Italia. La cucina italiana non è solo ricette, ma – a breve – ci auguriamo sia anche patrimonio culturale immateriale UNESCO”.