Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Avviso importante: autocertificazione dello status di italiano residente all’estero ai fini dell’assistenza sanitaria urgente in Italia

Il Ministero della Salute ha segnalato che in base alla normativa in materia di documentazione amministrativa la condizione di cittadino italiano residente all’estero va attestata con dichiarazione sostitutiva ai fini dell’ottenimento di prestazioni ospedaliere urgenti a titolo gratuito e per un periodo massimo di 90 giorni. Viene quindi meno la necessita’ dell’attestazione consolare dello status di residente all’estero.

Nella dichiarazione da presentare alla competente ASL il cittadino autocertifica:
         di essere nato in Italia, possedere la cittadinanza italiana e di risiedere all’estero, indicando il Comune di iscrizione AIRE
oppure
– di essere nato all’estero, possedere la cittadinanza italiana, aver risieduto in Italia, indicando il Comune di iscrizione all’anagrafe della popolazione residente, di risiedere attualmente all’estero ed essere quindi iscritto all’AIRE.